Il pellet migliore è certificato ENplus

È tempo di rifornirsi di pellet in vista della stagione invernale: ma come scegliere il pellet migliore, senza rischiare di affidarsi alla dea bendata, o peggio, a fornitori disonesti? Non tutto il biocombustibile pressato, infatti, garantisce le stesse prestazioni in termini ecologici, energetici ed economici.

Per aiutare i consumatori nella scelta, nasce nel 2011 la certificazione internazionale ENplus, l’unica che, grazie a un sistema di controlli trasparente e rigoroso lungo tutta la filiera, garantisce al consumatore un prodotto sostenibile e di alta qualità. Riconoscerla è semplice: basta cercare sul sacco di pellet il Marchio di Qualità, composto dal Marchio di Certificazione e dall’indicazione della classe di qualità ENplus.

 

Come scegliere il pellet migliore

 

Attenzione al Codice identificativo!

Un elemento fondamentale che deve essere riportato sul sacco di pellet ENplus originale è il codice identificativo, che identifica, appunto, in modo univoco l’azienda certificata. È formato dalla sigla del Paese dell’azienda e dal numero progressivo di certificazione che va da 001 a 299 per le aziende che producono pellet certificato ENplus e da 300 a 999 per le aziende che distribuiscono pellet certificato ENplus. Attenzione perché se è riportato il Marchio di Certificazione, ma non il codice identificativo, il pellet non è ENplus!

ENplus garanzia di trasparenza per il consumatore

Sul sacco sono riportate in italiano le informazioni tecniche più importanti per valutare la qualità del pellet, utili quindi a comprendere se si sta optando per il prodotto migliore:

  • la dicitura «pellet di legno»
  • il nome e l’indirizzo dell’azienda certificata titolare del codice identificativo ENplus che compare sul Marchio di Qualità
  • il Marchio di Qualità dell’azienda
  • l’indicazione del diametro del cilindretto di pellet (6 o 8 mm)
  • le note «Conservare in luogo asciutto» e «utilizzare unicamente in sistemi di combustione idonei e certificati, seguendo le istruzioni del costruttore e quanto previsto dalla normativa nazionale»
  • l’indicazione del peso netto in chilogrammi (kg)

In sintesi, se la domanda cruciale al momento del rifornimento è “quale pellet scegliere?”, la risposta più efficace per evitare spiacevoli inconvenienti, e avere la garanzia che quello che si sta acquistando sia effettivamente il pellet migliore per le proprie esigenze, è rivolgersi a chi produce e vende esclusivamente prodotti certificati ENplus.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva