• La caldaia a legna a fiamma inversa ETA SH 30

  • L’impianto fotovoltaico a pannelli monocristallini da 8 kW

  • L’impianto e gli installatori. Da sinistra: Walter Bizzarri e Stefano Del Sei con, a destra, il loro collaboratore Michael Bragalli

  • Il puffer da 2.200 litri ETA SP che interagisce con l’impianto solare termico

L’efficienza delle 5 stelle all’Agriturismo il Borrino

Anno di realizzazione: 2013
Luogo di realizzazione: San Marcello – Piteglio (PT)
Azienda produttrice della caldaia: ETA

L’agriturismo il Borrino ha scelto nel 2013 di installare un impanto a legna per riscaldare il fabbricato. La caldaia scelta è la ETA SH 30 a fiamma inversa ed è stata affiancata ad un impianto solare termico da 8 kW. La legna utilizzata è autoprodotta dai boschi dell’azienda. Il costo totale dell’investimento era di 30.900 euro, ma grazie ai fondi del Piano di sviluppo rurale l’azienda ha potuto ricevere un contributo del 50% per un totale di 15.540 euro, con tempi di ammortamento stimati per 2 anni.