• L’ingresso della villa realizzata dal Marchese Onofrio del Grillo a Fabriano (Ancona)

  • L’atrio della villa, dove le due vecchie caldaie a gpl sono state sostituite con una caldaia a cippato da 195 kW e da una caldaia, più piccola, murale

  • Gli ambienti sontuosi e particolarmente ampi necessitano di un riscaldamento che garantisca agli ospiti elevati livelli di confort

I Certificati bianchi per le biomasse, un confronto tra ieri e oggi

Anno di realizzazione: 2015
Luogo di realizzazione: Fabriano (AN)

La ristrutturazione dell’impianto termico in oggetto è stato effettuato presso l’hotel con ristorante situato all’interno della villa Settecentesca che fu fatta costruire dal Marchese Onofrio del Grillo. Nel 2015 i titolari hanno deciso di sostituire le vecchie caldaie a Gpl con una caldaia a cippato. I motivi sono stati principalmente il risparmio e la necessità di fornire agli ospiti un elevato livello di confort. L’investimento complessivo è stato di 90mila euro. Il passaggio al cippato e a un impianto più efficiente hanno portato ad una riduzione dei costi del 70%. A questo si aggiunge un incentivo annuo dovuto ai Certificati bianchi è di 7.500 euro l’anno per un totale, in 5 anni, di 37.500 euro.