• Paolo Bronzoni, a capo della Bronzoni Motori Elettrici

  • Le due KWB Multiire da 100 kW ciascuna

  • Il capannone di Bronzoni Motori Elettrici; in alto le termostrisce per il riscaldamento

  • Il locale caldaia a sinistra e il deposito del pellet a destra

Da KWB il calore su misura per la Bronzoni Motori Elettrici

Anno di realizzazione: 2013
Luogo di realizzazione: Ramiseto (Reggio Emilia)
Azienda produttrice della caldaia: KWB

La progettazione «su misura» è la caratteristica che meglio descrive l’approccio al prodotto della Bronzoni Motori Elettrici, azienda di Ramiseto (Reggio Emilia), che dal 1976 costruisce motori elettrici speciali che escono dalla sfera dell’unificato grazie all’unicità di ogni progetto, ciascuno fatto ad hoc per il singolo cliente. Con la stessa metodologia operativa, KWB, insieme a Termoprogetti snc di Reggio Emilia e Termoidraulica Chierici di Reggio Emilia, ha realizzato la centrale termica che dallo scorso inverno scalda i 1.600 m² della sede unica dell’azienda reggiana che ino al 2013 si è scaldata a gasolio. Ma nel 2012 nasce la necessità di sostituire le due caldaie a gasolio esistenti, da 378 kW complessivi, poiché obsolete; inoltre i costi relativi all’acquisto del gasolio erano consistenti e si aggiravano intorno ai 29.000 euro/anno. Ancora in perfette condizioni di funzionamento, invece, l’impianto di distribuzione del calore all’interno del capannone, costruito 25 anni fa e costituito da termostrisce. La prima soluzione progettuale proposta prevedeva l’installazione di caldaie a condensazione a metano, e avrebbe comportato un investimento intorno agli 85.000 euro (con la possibilità di godere delle detrazioni fiscali del 55% su circa 30.000 euro; la zona è metanizzata, ma l’azienda avrebbe dovuto sostenere i costi di allacciamento alla rete) e una spesa annua per il riscaldamento di circa 18.000 euro. Ma la decisione finale è ricaduta sull’impianto a biomassa che, secondo le stime di progetto, avrebbe permesso di ridurre i costi del biocombustibile, in questo caso il pellet, fino a 9.000 euro/anno.