Apertura sacco di pellet

[VIDEO] Riconoscere il pellet di qualità grazie a 4 semplici consigli


Utilizzare pellet di qualità è fondamentale per garantire lunga vita al proprio generatore, e per riscaldarsi con efficienza e a basse emissioni. Ma come si riconosce la qualità? A prima vista il pellet sembra tutto uguale, ma bastano pochi accorgimenti per comperare con consapevolezza. Questi video raccontano perché è importante il pellet di qualità e come fare a riconoscerlo.


 

Il tema del pellet di qualità è molto sentito perché se da un lato il pellet a prima vista è tutto uguale, dall’altro lato… c’è pellet e pellet! E dal pellet dipende il buon funzionamento del generatore, l’efficienza del sistema di riscaldamento e la quantità di polveri emesse dal camino con la combustione.

PERCHÉ È IMPORTANTE SCEGLIERE PELLET DI QUALITÀ

Proprio vista l’importanza di favorire l’uso di pellet di qualità nel riscaldamento domestico, AIEL Associazione Italiana Energie Agroforestali, che da 20 anni lavora a fianco delle aziende della filiera legno-energia, ha contribuito a sviluppare ENplus®, la certificazione di prodotto che garantisce la qualità del pellet suddividendolo in classi di qualità A1, A2 e B sulla base di specifiche caratteristiche prestazionali.

In questo video Ugo De Stefani, youtuber e stakeholder del riscaldamento a legna e pellet, ripercorre il percorso della qualità seguito negli anni dal settore insieme ad Annalisa Paniz, direttrice Affari generali e relazioni internazionali di AIEL.

 

 

4 CONSIGLI PER COMPRARE PELLET DI QUALITÀ

E il consumatore come deve comportarsi per scegliere consapevolmente pellet di qualità? Che cosa deve sapere? Bastano pochi accorgimenti per fare l’acquisto giusto e garantirsi un calore efficiente, pulito ed economico:

  1. Scegliere pellet certificato ENplus® in classe A1. Sempre.
  2. Essere in grado di riconoscere il marchio ENplus® correttamente sul sacchetto di pellet, sempre accompagnato dal codice identificativo dell’azienda.
  3. Verificare il codice identificativo dell’azienda sul sito web ufficiale della certificazione: enplus-pellets.eu/it
  4. Scegliere per quanto possibile pellet certificati ENplus® in Italia, cioè con codice identificativo che comincia con la sigla IT, in questo modo si è certi del controllo del prodotto lungo tutta la filiera

Li spiega nel dettaglio in questo video Matteo Favero, responsabile certificazione ENplus® e ariaPulita® di AIEL.

 

 

VUOTIAMO IL SACCO… DI PELLET

È arrivato il momento della verità, all’apertura di un sacchetto di pellet ENplus® da 15 kg cosa salta all’occhio? Beh… nulla di speciale! Perché a prescindere dal colore, dall’odore e dalla specie legnosa, ciò che garantisce il pellet di qualità è il marchio di certificazione ENplus® riportato correttamente sul sacco. Cosa si intende per “correttamente”? E quali sono le diciture a cui prestare attenzione per essere certi del proprio acquisto? Lo spiega Matteo Favero in questo video.

 

 

Non ti senti ancora sicuro nell’acquisto? Ecco qui tante altre informazioni su come riconoscere il marchio di qualità ENplus®.