pellet con logo enplus

Pellet ENplus®, risparmiare puntando sulla qualità: in 4 video tutte le info utili


Quattro nuovi video raccontano i vantaggi della certificazione del pellet ENplus®. Dalle modalità per riconoscere il marchio al contrasto delle frodi: tutte le info utili


 

ENplus® è lo schema di certificazione di qualità del pellet più utilizzato al mondo. Lo schema di certificazione, gestito in Italia da AIEL – Associazione italiana energie agroforestali, è diventato sinonimo di qualità, trasparenza e indipendenza lungo l’intera catena di approvvigionamento e fornitura del pellet di legno.

Tutto il pellet certificato ENplus® soddisfa una serie di norme tecniche specifiche e viene analizzato per determinarne lunghezza, diametro, durabilità meccanica, percentuale di particelle fini (polveri), densità apparente e molti altri parametri.

La conformità delle aziende certificate ai requisiti richiesti viene valutata da Organismi accreditati e ogni sviluppo o aggiornamento introdotto nello schema di certificazione è realizzato in completa indipendenza. Perché la qualità del pellet è l’unica cosa che conta.

 

Riconoscere il Marchio di Qualità ENplus®

Il pellet certificato ENplus® garantisce quindi qualità, efficienza e minori emissioni nell’aria, ma è importante che i consumatori sappiano riconoscere il marchio di qualità, in modo da evitare spiacevoli sorprese. Il marchio include sempre il logo ENplus®, la classe di qualità e un codice univoco che identifica l’azienda produttrice certificata. Deve essere chiaramente visibile sui sacchi di pellet certificati o su altri materiali come brochure, cataloghi, documenti di consegna o siti web. Tutte le indicazioni per identificare il pellet ENplus® sono consultabili sul sito della certificazione.

 

 

Vantaggi e risparmi sui costi di riscaldamento

Scegliere pellet certificato ENplus® significa ottenere la massima resa energetica dal biocombustibile e di conseguenza dalle nostre stufe e caldaie. Infatti, la qualità del biocombustibile è fondamentale per ridurre al minimo i costi di manutenzione, rendendo allo stesso tempo più efficienti i nostri apparecchi. Non solo, il pellet certificato ENplus® fa a bene al bilancio delle famiglie e mantiene basse le bollette perché abbatte il costo del riscaldamento rispetto alle fonti fossili tradizionali.

 

 

ENplus® spinge il mercato verso maggiore qualità

Con oltre 13 milioni tonnellate di pellet certificato prodotto nel 2021, ENplus® è di gran lunga il sistema di certificazione della qualità del pellet numero uno al mondo, prodotto e commercializzato da oltre 1200 aziende provenienti da più di 46 Paesi. Un successo che ha contribuito in larga misura ad un livellamento verso l’alto della qualità nel mercato del pellet. Scegliere pellet ENplus® significa ribadire al mercato che il pellet di scarsa qualità non ha futuro, spingendo sempre più aziende a certificarsi e adottare i rigorosi requisiti di certificazione previsti da ENplus®.

 

 

Contrasto alle frodi del marchio

Il successo di ENplus® ha spinto alcuni soggetti ad utilizzare illegalmente il marchio ENplus® sui propri prodotti o a contraffarlo. Per contrastare le frodi, che potrebbero portare alla commercializzazione di pellet dalle caratteristiche non sicure, la certificazione ENplus® svolge un’accurata attività di sorveglianza di mercato, segnalando alle autorità casi sospetti di frode e riunendo in una “black list” i truffatori già noti che utilizzano impropriamente il marchio.

Anche il consumatore può aiutare a contrastare le frodi controllando l’elenco dei produttori e dei distributori certificati ENplus® disponibile sul sito web, per verificare che il marchio di qualità sia autentico, oppure effettuando una segnalazione on-line.